giovedì 5 settembre 2013

Settembre

Quando perdi una persona cara di solito vedi sotto una luce diversa tutta la tua vita. Tutto sembra diventare meno importante rispetto alla vita e alla morte, i metri di giudizio cambiano, e oltre alla tristezza e alla mancanza ti ritrovi a fare i conti con una nuova consapevolezza. Giovedì scorso abbiamo perso un caro caro amico, una persona che è mi è stata vicina da quando ero piccolissima, mi ha visto crescere, è stato presente in tutti i momenti importanti miei e della mia famiglia, era il migliore amico di mia madre e il padre di una delle mie migliori amiche. 
E così continuo a pensare che le anime più belle, le "anime sagge", le persone speciali, come era lui, se ne vanno prima degli altri. E che la vita va onorata, e ogni giorno va riconosciuto come importante, pieno di valore e prezioso.
Quindi, come sta passando settembre? Il mio stato d'animo di serenità rimane, anche se è stato scosso da questo lutto.
Come ogni settembre, è il momento dei buoni propositi e dei progetti.
Se l'anno scorso è stato l'anno dell'impegno, della Ricerca, l'anno della profondità, del viaggio in me stessa, della fatica e delle strade in salita, questo sarà l'ANNO DELLA LEGGEREZZA. E delle COSE BELLE. Della strada in PIANURA. Le mie energie le voglio impiegare per fare cose che mi piacciono, oltre ovviamente per quelle  che devo fare per forza, tipo lavorare e fare le pulizie. Ma il tempo libero sarà tutto per me e per poche persone importanti. 
Un'altra cosa che ho imparato nell'anno appena passato è che non serve disperdere le mie energie con persone che non mi restituiscono niente indietro. Gli amici veri meritano tutto, le conoscenze invece ( e molte persone che ritenevo amiche si sono rivelate incapaci di capire, di condividere, e anche semplicemente di starmi vicino e ascoltarmi) non meritano un gran che. 
Perciò: io, Carl e Trovatello. Famiglia. Passeggiate con Trovatello. Serate noi tre a vedere le vecchie puntate di Friends e i film scaricati. Pane fatto in casa. Domeniche pomerigggio a Firenze. Torte di mele e muffins. Mercatini. Tanti libri. Weekend a casa dei miei. Passeggiate per Roma d'inverno. Cene con gli amici di sempre. Pizze la domenica sera dai miei suoceri. Qualche gita. Danza del ventre. Yoga. Telefonate chilometriche con le amiche distanti. Buddismo. Compleanni e Natale. Far crescere i germogli nel germogliatore. Il ritorno dei nostri amici dall'Equador e la loro nuova famiglia. Cenare "all'inglese" con il tè caldo e i toast. Provare il nuovo ristorante indiano. 
...ah, già, e la Ricerca? 
Fare l'amore quando ci pare e piace. Scoprire cosa dicono le nostre analisi. Fare quello che ci consiglierà il Super-gine. Di più, non so. Per la prima volta non sapere non mi getta nell'ansia e nella paura. So che siamo pronti e forti. So, finalmente, dopo due anni, che se non riusciamo ad avere figli NON E' COLPA NOSTRA. Per due anni mi sono sentita in qualche modo responsabile,  aiutata in questo dalle parole di TUTTE le persone con le quali abbiamo parlato: tutti in modo più o meno velato ci hanno passato il messaggio che dipendesse dal mio cervello o da quello di Carl, che non facessimo abbastanza, che in qualche recondita parte del nostro cervello stessimo allontanando il nostro bambino, o al contrario che lo desiderassimo troppo, che non fossimo pronti, che fossimo troppo stressati, eccetera eccetera. 
Ora finalmente so con sicurezza e senza più dubbi che noi non abbiamo nessuna colpa. Noi semplicemente non siamo molto fertili o non lo siamo affatto. La causa c'è, anche se non è ancora così chiara. E io per la prima volta mi sento libera: semplicemente accetto che questa è la nostra realtà, e so che farò di tutto per modificarla, per quanto ci sarà possibile.

   

13 commenti:

  1. Questo sì che è un gran bel post Ellie. Pieno di saggezza e consapevolezza. Ti ammiro. Per me la strada è ancora in salita. Quest'anno sarà l'anno della ricerca, della fatica e del grande lavoro che dovrò continuare a fare su me stessa. Ma ho l'impressione che tu sei la me tra un anno e questo mi da la carica.

    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le tue parole, ma non ti auguro assolutamente di essere come me tra un anno!!!!! Quello che ti auguro è che a settembre del 2014 tu sia già alle prese con pannolini e poppate, perchè per te le cose possano andare diversamente!!!! Con tutto il mio cuore Princess!!!!

      Elimina
  2. Ellie mi spiace tanto per il vostro lutto. E concordo con Princess,sei in armonia e questo è l'importante!

    RispondiElimina
  3. I tuoi programmi mi sembrano meravigliosi, mi hanno trasmesso tanta serenità. Mi dispiace che il tuo amico sia andato via così presto ma sono convinta che sia vissuto nell'amore ed è questo quello che conta indipendentemenet dal momento in cui ce ne andiamo. Ti abbraccio forte e ti auguro che questo Settembre segni per voi un cambiamento..vedrai che presto arriveranno molte cose belle.

    RispondiElimina
  4. Hai proprio ragione, è vissuto nell'amore e lo ha trasmesso intorno a sè con semplicità e allegria! Auguro anche a te un settembre che porti cose buone, ne abbiamo tutte bisogno!!!!

    RispondiElimina
  5. Tesoro certo che non è colpa vostra. Hai scritto un post stupendo e mi spiace tanto per il lutto che ti ha colpita da vicino.
    Mi piacciono i tuoi propositi e fai bene a circondarti solo delle persone che meritano. Spesso siamo costretti a frequentare amici o parenti solo perché "bisogna farlo". Anche io sono stufa di queste "amicizie" forzate. Dobbiamo fare solo quello che ci fa stare meglio e frequentare solo per persone con cui stiamo bene.
    Anche tu appassionata di Frineds? Io ho tutti i DVD <3
    Ti abbraccio mia cara Ellie.

    RispondiElimina
  6. Si, Friends è la mia medicina contro qualsiasi depressione!!!!! Lo vedrei e lo rivedrei all'inifinito...:) Grazie amica mia!!! Bacio!!!!

    RispondiElimina
  7. da una greys maniacanatomy ti mando un abbraccio grande accussì..
    Che sia un inizio importante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'abbraccio..fa sempre piacere..:) Bacio...

      Elimina
  8. Come ti capisco cara Ellie, per la perdita, per il lutto che provi anche dentro di te, per la gente di cui si vorrebbe fare volentieri a meno e per la cercata serenità. Mi sembrano bellissimi i tuoi progetti di vita in comune. Bello sentirsi circondata solo da cose positive che sicuramente ti fanno stare bene e mi auguro che questa energia positiva un giorno di ripagherà. Perchè te lo meriti.
    Sei dolcissima.
    Un abbraccio grande grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle parole Mara, grazie!!! Anche tu ti meriti tante cose belle e positive!!!! :)

      Elimina