venerdì 10 gennaio 2014

Felicità imperfetta


Il Nuovo Anno è iniziato con un bambino Nuovo, nato il Primo Gennaio, il figlio del collega di Carl che è stato mandato a casa insieme a lui. 
Scherzavamo sul fatto che se fosse nato un giorno prima almeno non avrebbe avuto il padre disoccupato. 
Siamo andati a vederlo in ospedale, poi a casa. 
Gli ho comprato regalini che ho scelto con amore, come sempre..ovviamente scelgo pensando ad un altro bambino, un ipotetico bambino NOSTRO, e a quello che comprerei per lui...
Abbiamo ammirato lui, la cameretta tutta dipinta di giallo e verde, il carillon a forma di scimmietta...abbiamo ascoltato i racconti della mamma sul parto e fatto gli auguri agli orgogliosissimi nonni.
Tornando a casa dalla visita a questa nuova famiglia siamo rimasti in silenzio per un bel pò. 
Non ce la facevo ad essere chiacchierona, ero solo stanca. 
Quando Carl mi vede così reagisce arrabbiandosi con il mondo e sparando a zero su tutto. Comincia a dire cose senza pensarci, e di solito peggiora la situazione. Dice: "ma chi lo vuole un figlio, stiamo proprio bene così con Trovatello..e poi ti pare che la donna deve soffrire così, e il parto, e il dolore, e ora le ragadi per l'allattamento, e non dormire la notte...e poi, se dopo l'intervento non arriva da solo io basta, non voglio più impazzire, e poi chi ce lo fa fare di finire nelle mani di quelle sanguisughe dei centri per la fertilità, quelli vogliono solo prenderti i soldi, non glie ne frega niente di noi e dei nostri sogni..e poi questi medici del cazzo, nessuno che avesse capito quello che avevi, abbiamo passato mesi a girare senza che nessuno ci capisse niente..." e così via, finchè io non lo faccio ragionare e piano piano si calma e ci abbracciamo, e siamo di nuovo fiduciosi. Lui dice: "E' che noi non ci dobbiamo andare a vedere i neonati, non ci fa bene......e poi quando vedo che stai male vorrei poter soffrire io al posto tuo..."
La Ricerca è anche questo. Ognuno si tiene il suo pezzetto di sofferenza, e mettendoli insieme esce fuori stranamente qualcosa di buono, che siamo NOI e la nostra Famiglia.
Gennaio di solito io lo odio, è il mese in cui faccio più fatica ad essere positiva. Di solito mi sembra interminabile e ogni anno penso che la primavera non arriverà mai.
Quest'anno è un pò diverso. Gennaio ha un gusto nuovo, il gusto dell'attesa. Me lo rigiro in bocca come una caramella, so che durerà poco, perchè a giorni arriverà la telefonata dalla clinica per comunicarmi la data dell'intervento. Nel frattempo raccolgo informazioni, parlo con chi l'ha fatto prima di me, colleziono storie di donne che "dopo la laparoscopia ZAC..incinte". Mi carico di aspettative, così almeno la paura se ne sta lì in un angolino e non si fa sentire più di tanto.
Oggi quando sono tornata a casa dal lavoro Carl aveva fatto degli spostamenti. Aveva svuotato un ripiano dove prima teneva un sacco di cose sue, regali fatti da me, biglietti, ricordi. Gli ho chiesto il perchè.
Ha detto:" così, dovevo farlo. Sento che dobbiamo fare spazio, perchè tra un pò..lo riempiremo."
La Ricerca è anche questo. Attimi minuscoli di luce, frammenti di Felicità Imperfetta.





26 commenti:

  1. E' la teoria del nido, la conosci? Le mamme (in questo caso i papà) che cercano un figlio iniziano a riordinare, fare spazio, creare un luogo confortevole per chi arriverà. E' un processo psicologico per alcuni inconscio, per altri spontaneo. Io lo vedo come un buonissimo auspicio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace questa teoria, non la conoscevo!!! W il nido!!!

      Elimina
  2. inizi i post i modo semplice.
    Senza giri contorti di parole, senza suspance strazianti
    E poi, senza preavviso: "La Ricerca è anche questo. Ognuno si tiene il suo pezzetto di sofferenza, e mettendoli insieme esce fuori stranamente qualcosa di buono, che siamo NOI e la nostra Famiglia"
    oppure:"Gennaio ha un gusto nuovo, il gusto dell'attesa. Me lo rigiro in bocca come una caramella"
    e io che mi domando se lo avrei mai saputo dire così.
    Secondo me sei esattamente come i tuoi post.
    Sembri semplice
    Invece sei complessa
    stupisci
    senza preavviso
    quando uno non se lo aspetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari ognuna di noi lo è, semplice e complessa allo stesso tempo..noi Cercatrici siamo speciali!!!! :) Grazie Amy!!!

      Elimina
  3. ho pianto tanto, trovo questo post pieno di felicità imperfetta, di quello che sono le nostre famiglie, di come siamo Noi. Un abbraccio
    Mammachepazienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, ti ho aggiunta così posso seguire anche il tuo percorso....e ti abbraccio forte anch'io!

      Elimina
  4. hai descritto anche la mia di famiglia, forse sono cosi le famiglie infertile, più unite delle altre perchè non è facile ssere felici con questo peso sul cuore ma noi ci riusciamo. Noi crediamo che nel nostro deserto presto fiorirà un fiore e ci crediamo davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole coraggio, tenacia e ancora coraggio...ma le circostanze che affrontiamo ce li fanno tirare fuori! E alla fine quel fiorellino spunterà!!!

      Elimina
  5. Ciao Ellie, questo tuo post mi ha commosso...
    un po' perchè mi ritrovo in quello che racconti, l'entusiasmo che mettiamo quando nasce il bambino di nostri amici, anche solo per scegliere un regalino carino.. pensando intanto se fosse nostro...
    e un po' perchè davvero queste mi sembra il momento prima del momento speciale che credo stia per arrivare. Te lo auguro di cuore!!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il momento prima del momento speciale...mmmm..mi piace questa cosa....:) Grazie Bianca, anche io lo auguro a te...e poi ho dato un'occhiata al tuo blog e i tuoi disegni sono fantastici!!!!!

      Elimina
  6. "La Ricerca è anche questo. Ognuno si tiene il suo pezzetto di sofferenza, e mettendoli insieme esce fuori stranamente qualcosa di buono, che siamo NOI e la nostra Famiglia"

    Ormai sono 4 anni, per noi.
    E siamo a meno di 20 gg dall'inizio del protocollo della nostra prima FIVET.
    Ho pensato quello che tu hai scritto qui talmente tante volte che per un attimo ho avuto un dejavu...
    Stessa barca quindi, per cui ti capisco e anche se non ti conosco vorrei abbracciarti così forte da stritolarti! ;)
    In bocca al lupo per tutto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un in bocca al lupo GIGANTE a te Ila!!! Grazie dell'abbraccio e delle tue parole!!!! Forza, ce la faremo!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  7. Tu sei speciale, il tuo uomo lo è.
    Ci sarà una ventata nuova in questo 2014 per le persone che valgono davvero.
    Andrò avanti a sperare per voi con tutto il mio cuore.
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria, di pensieri positivi e di cuore ne ho tanto bisogno!!!!!! Un abbraccio!!!

      Elimina
  8. Ragazze, amiche nuove e vecchie, mi avete fatto commuovere.........è bello sentire che condividiamo le stesse emozioni..grazie a ognuna di voi per esserci!!!!

    RispondiElimina
  9. Forza ellie! io sono qui in attesa dell'annuncio della chiamata che tanto aspetti! Andrà bene, andrà bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bimba...vorrei tanto già sapere la data dell'intervento..ma ancora niente notizie! Pazienza pazienza pazienza....:)

      Elimina
  10. la conosci la mia nuova filosofia.
    quello che viene bene.
    niente aspettative e niente progetti.
    si sta bene mia cara...
    succeda quel che succeda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ci riesco proprio cara Pata, è più forte di me, la mia tendenza è guardare sempre avanti...però sto imparando anche a apprezzare "quello che viene"..:)

      Elimina
  11. Gli uomini sanno stupire, a volte. Bellissime le parole pronunciate dal tuo.
    Si percepisce l'amore e la forza che vi lega, nonostante le difficoltà.
    Un nuovo anno è iniziato... mi aspetto grandi cambiamenti, per tutte ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, il 2014 promette bene, speriamo che le mantenga queste promesse!!! :)

      Elimina
  12. la sento quell'emozione...il mese dell'attesa, della speranza.. la caramella è proprio il giusto esempio.. Si!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) E tu come stai cara? Mi manca leggerti!!!

      Elimina
  13. allora è meglio che non passi da me se no ti mancherà la vista..ho scritto una enciclica!

    RispondiElimina
  14. Un abbraccio Ellie! E come sempre, in bocca al lupo!

    RispondiElimina