sabato 18 aprile 2015

A testa bassa, ma ancora qui dentro!

Eccomi qua, oggi siamo a 32+3 e ieri abbiamo rifatto la visita ..la situazione sembra sotto controllo, infatti il collo dell'utero non si è accorciato ancora, anzi è qualche millimetro più lungo. È comunque sempre ad un livello rischioso e molto morbido, però almeno non è peggiorato.
Cesaretto invece è più convinto che mai di voler uscire, dato che ha la testa bassissima, il Super-gine ha potuto sentirla con la mano mentre mi visitava...panico totale!
È talmente posizionato bene che non siamo nemmeno riusciti a farci dire quanto misura e quanto pesa, dato che messo così era difficile misurarlo per bene tutto intero, ma solo a pezzetti.
Il Super-gine ci ha comunque rassicurato che è   cresciuto e sta bene, e ci ha fatto vedere una cosa   incredibile, che noi non avevamo notato: Cesare aveva gli occhi aperti e muoveva le pupille qua e là, forse chiedendosi perché c'era tutta quell'attenzione intorno a lui! È stato proprio sconvolgente, non so perché mi immaginavo che stesse sempre con gli occhi chiusi visto che è immerso nell'acqua!
Sono sempre più convinta che nostro figlio sarà un tipetto super vivace e curioso!!!!
Per il resto il Super-gine mi ha detto che sono stata   brava, che il primo scoglio lo abbiamo superato ma che non dobbiamo abbassare la guardia le prossime due settimane perché il nostro obiettivo è la 34esima. Quindi questo significa ancora ferma immobile, a oltranza. Continuo con il progesterone e il magnesio e poi tra due settimane altro controllo.
Ormai sono abbastanza rassegnata a passare così tutto l'ultimo periodo della gravidanza, e non mi sono avvilita più di tanto. Carl ha chiesto al Super-gine se   potevo camminare un po', ma lui ha detto di no, che devo continuare come ho fatto fin'ora. Quindi pazienza, pazienza e pazienza.
Il controllo dalla diabetologa-aguzzina, (anche questa volta si e' sacrificato Carl al mio posto ed è andato lui a portargli la scheda con i valori della glicemia) si può dire che è andato bene: lei ha ribadito che devo seguire la dieta ALLA LETTERA, senza sgarrare, ma per lo meno non ha più minacciato di darmi l'insulina.  A volte nonostante i sacrifici i valori escono più alti, per chissà quale misterioso motivo, ma ho deciso che posso anche barare un po' se succede una volta ogni tanto. Oltretutto Carl mi ha raccontato che la diabetologa e' proprio cattiva con tutti: la ragazza       incinta che è entrata prima di lui e' uscita borbottando insulti incavolata nera, segno che anche a lei aveva fatto una bella predica...
Oggi invece abbiamo....iscritto Cesare all'asilo nido!!!!!
Il poverino deve ancora nascere e già ha il futuro stabilito...ma purtroppo non possiamo fare altrimenti se vogliamo provare a rientrare nella convenzione del comune. Il fatto è che anche nell'asilo che ci piaceva di più, quello che siamo andati a visitare insieme il  mese scorso, alla fine ci hanno detto che per avere la convenzione dovremmo per forza farlo entrare a settembre, cioè all'inizio dell'anno scolastico. L'unica cosa che ci hanno proposto per venirci un po' incontro e' di iscriverlo per settembre, e poi pagare una retta scontata senza frequentare ( più o meno la metà di quello che spenderemo grazie allo sconto del comune) fino a quando non lo portiamo effettivamente all'asilo, cioè verso febbraio del 2016, quando io dovrò' tornare a lavoro. Potremo sapere con certezza l' ammontare della retta solo quando avremo presentato il modulo ISEE, che però faremo dopo la nascita di Cesare. In base a quello infatti il comune stabilisce quanto ti può rimborsare ...e' una faccenda un po' contorta, ma l'alternativa sarebbe pagare la retta piena che è di quasi 600euro al mese, quindi spenderemmo di sicuro di più! Perciò intanto lo abbiamo iscritto, in modo da poterci  mettere già nella graduatoria per il posto in convenzione. 
La direttrice ha dato a Carl un sacco di fogli e documenti da leggere, in cui ci sono spiegati gli orari, la giornata tipo dei bambini, gli obiettivi e le regole dell'asilo...mi sono un po' emozionata a leggere tutta  questa roba, e ancora di più a leggere il foglio dell'iscrizione con sopra il suo nome e cognome!!! 
Siamo convinti che questo è il posto migliore dove portarlo, ci piace la struttura, le educatrici, il modo di fare...oltre al fatto che ce l'hanno consigliato diversi amici con bambini che si sono trovati bene. Bisognerà però anche trovare qualcuno che lo vada a riprendere, perché fino a dieci mesi di età i bimbi vengono tenuti solo fino alle 14, quando sia io che  Carl saremo a lavorare....vedremo come fare, speriamo di poter contare almeno un po' sull'aiuto della famiglia di Carl, anche se comunque dovremo trovare anche una baby sitter, per quando si ammalerà....se penso a tutti questi incastri ed equilibrismi che dovremo fare mi gira la testa, ma so anche che non ci sono alternative, quindi affronteremo una cosa per volta e speriamo di riuscirci!!! 
La giornata di oggi per Carl è stata tutta dedicata a Cesare: infatti c' era anche la lezione del corso  pre-  parto, che era dedicata alla descrizione della varie fasi del travaglio fino alla nascita. Il povero  Carl mi ha riferito fedelmente tutto quello che si era appuntato, e così ora è informatissimo anche lui su contrazioni, travaglio attivo e fase espulsiva....praticamente si sta occupando di tutto ma veramente tutto quello che può, e io non so proprio come ringraziarlo. È già un papà meraviglioso!!!!!  
Oltre a farmi apprezzare ancora di più mio marito, questo periodo di immobilità mi sta facendo passare molto più tempo anche con la mia famiglia: infatti, per essere  un po' d'aiuto i miei si stanno dando il cambio per venirci a trovare da Roma. Una volta viene mia madre, la volta dopo mio padre, poi sua moglie con il mio fratello acquisito, infine mio fratello. E poi ricominciano il giro. 
Li sto vedendo molto di più in questo ultimo periodo che in tutti questi anni in cui scendevamo sempre noi nei fine settimana frettolosi Cercando sempre  di vedere più persone possibile e di accontentare tutti.  Mi godo tantissimo la loro compagnia, le loro attenzioni e le loro chiacchiere, e so che questi momenti non torneranno più, perché dopo sarò una mamma, e tutto cambierà. 
Nelle mie giornate lunghe penso tanto a Cesare, a che carattere avrà, a come sarà la vita insieme a  lui...penso anche tanto al parto, ma al momento sono in una fase di accettazione/fatalismo, nel senso che mi dico che in qualche modo ce la farò, e alla fine lui sarà nato e comincerà la vera avventura. 
Forse mi mancherà averlo dentro di me, non essere mai sola, sentire i suoi movimenti...ma comincio ad essere veramente curiosa di conoscerlo e vederlo! 
L'altro giorno ho riletto il blog e ho ripensato a tutto il cammino percorso fino a qui ...mi sento infinitamente fortunata e grata per aver avuto la possibilità di vivere tutto questo e  non vedo l'ora di conoscere il seguito di questa storia! 

24 commenti:

  1. È giusto Ellie sentirsi fortunate ma non dimenticare mai che avete percorso una strada lunga e tortuosa per arrivare dove siete e il traguardo ve lo siete guadagnato tutto! :) goditi queste ultime settimane, le attenzioni e l'amore di chi ti sta vicino, è un momento magico! Dì a Cesaretto di attendere ancora un po e di fare il bravo ;)
    Un abbraccio forte a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Quello che scrivi è vero, è forse proprio per tutto quello che abbiamo affrontato ora mi sembra tutto ancora più prezioso! Speriamo che Cesare mi dia retta, per ora mi sembra che fa parecchio di testa sua!

      Elimina
  2. Dai ellie abbi pazienza e vedrai che le due settimane voleranno.. Non ci metterei la mano sul fuoco ma secondo me tirerà qualche altro giorno oltre la 34esima.. Un abbraccio grazia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero tanto anch'io!!!! Vorrei tanto che nascesse solo quando è il momento giusto per lui!!!!

      Elimina
  3. Brava a pensare a tutto prima! Perché dopo la stanchezza e i ritmi frenetici non aiuteranno. Per il parto, ascolta tutto al corso ma poi pensa che ogni mamma sa cosa fare con il suo istinto e tu segui quello che non sbagli. Ascolta te stessa e andrà bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tanto che tu abbia ragione!!! In questo momento non mi sento molto " istintiva", ne sicura di me...ma vedremo come andrà! :)

      Elimina
    2. Sicure di sé come mamme non lo si è mai...tranquilla! Avrai sempre la sensazione di sbagliare, il dubbio di non aver fatto abbastanza o abbastanza bene...ma l'istinto verrà, vedrai. Ascolta tutti, ma se pensi che una cosa sia giusto e tutti dicono di no...segui l'istinto. Avrai ragione. E se proprio sbaglierai...non avrai arrabbiature con nessuno. Sbaglierai delle volte, capiterà, è normale! Ma ogni mamma è perfetta per il proprio bimbo e ogni bimbo perfetto per la sua mamma. Non ci sono scelte o soluzioni universalmente giuste. E anche con i fratelli non sempre (quasi mai) puoi replicare le cose che hai imparato con il primo.
      Ma l'istinto, quello c'è e aiuta tanto. Basta sapersi ascoltare. Sapersi fermare anche solo tre secondi e ascoltare. Spesso mi vengono chiesti consigli su molte cose. Io dico come ho fatto per i miei due. Ma poi dico: ascolta tutti, fai come ti senti. E se qualcuno si offende perchè non hai "obbedito" all'esperienza altrui, è un problema suo!
      Alla fine siamo "animali" e sappiamo per genetica di millenni cosa è giusto. Dobbiamo solo imparare ad ascoltare...e poi fare le nostre esperienze per quello che siamo noi, non per quello che si aspettano gli altri! E andrà tutto bene, stai tranquilla. Hai un marito che ti sta vicino e che saprà essere la tua spalla perfetta se lui saprà ascoltare te.
      Mio Marito è uno che si informa, legge, partecipa. Ma a volte gli dico "io mi sento di fare così....contro ogni logica". E lui mi dice "E' istinto di mamma, facciamo come dici tu" anche se lui avrebbe fatto diverso.
      Sarà un'esperienza devastante, potente, meravigliosa, indescrivibile! Godetevela per mano, voi due!

      Elimina
    3. Giorgia, che belle parole!!!! Grazie!!!! Cercherò di ricordarmele sempre e se sarò in crisi...verrò a rileggerle!!!! :)

      Elimina
  4. Io andavo dicendo, visto che non ne voleva sapere di uscire, che in qualche modo l'avrebbero tirato fuori...E che non conoscevo nessuno che "aveva ancora il bimbo in pancia!!"
    Brava questi sono ottimi pensieri!! Il futuro insieme che sarà sempre meglio di come te lo immagini! >3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di viverlo, questo futuro!!!!! :)

      Elimina
  5. Che post emozionante Ellie!!...viviti a pieno queste sensazioini ed emozioni positive, meriti tutto questo!!!
    Cesaretto aspetta ancora un pò!!!...un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Speranza! Credo che queste settimane le ricorderò per sempre...anche perché ho così tanto tempo per pensare e fantasticare su di lui! E poi sicuramente tutto questo riposo mi servirà dopo!!! Un bacione grande!!!!

      Elimina
  6. Ma davvero il Supergine ha sentito la testa di Cesarotto visitandoti?? E' una cosa pazzesca, impressionante ma pazzesca... per chi come me non è mai stata in gravidanza poi, pare fantascienza! Siete quasi arrivati Ellie, tu e il piccolo siete una squadra fortissima (e anche Carl non è da sottovalutare, quanto sei fortunata ad avere un marito così e quanto lo sarà il pupo ad avere un papà speciale!)...forza! Un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è stata sconvolgente questa storia della testa!!! :) piano piano passano le settimane e io sono sempre più contenta perché Cesaretto sta facendo il bravo...ce la possiamo fare!!!

      Elimina
  7. Dai che Cesare farà il bravo ancora un pochino!!!
    Ma sai che quando ho letto dell'iscrizione al nido ho spalancato gli occhi dalla sorpresa?? Ma poi leggendo l perché ho capito.....e fate bene!!!!!
    E ancora una volta complimenti a Carl che va al corso pre parto...ti dico la verità non so se mio marito lo farebbe!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il nido abbiamo dovuto farlo per forza...perché se no rischiamo di perdere il posto! Quanto a Carl...in effetti mi meraviglia ogni giorno di più!!!!

      Elimina
  8. ...tu sei il mio sogno che diventa realtà....

    RispondiElimina
  9. Lo so Pata...........e a questo tuo commento non posso rispondere molto a parte il fatto che meriteresti veramente che il tuo sogno si avverasse....

    RispondiElimina
  10. Ma guarda quanto sei bravissima!! Anzi SIETE bravissimi! Ormai manca poco, ti abbraccio con tutta la panza. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bugbu!!!!!gli abbracci fanno sempre piacere!!!! Con Cesare diciamo che stiamo collaborando...:)

      Elimina
  11. Anche a me fece parecchio strano, quando la ginecologa disse "la testa si sente già" durante una visita...tanto che per quello e per le contrazioni era venuta la paura generale che nascesse prima...poi va beh, si è fatto attendere, il ragazzone :-).
    Comunque sia, la 34esima non è affatto lontana, anzi, è lì che arriva...e dopo è molto più tranquilla, la cosa, che se volesse nascere sarebbe già grandino abbastanza, specialmente se ha raggiunto i 2kg.
    tu continua a riposare, non leggere troppi libri sui neonati, piuttosto se avete tempo e voglia io ti consiglio il mitico massaggio del perineo. Che a me pare sia servito per avere una lacerazione tutto sommato superficiale pur avendo partorito un bimbone :-).

    RispondiElimina
  12. Ci stavo pensando a questo famoso massaggio...tempo ne avrei un bel po'...però mi stavo chiedendo se non fosse rischioso per la storia del mio collo dell' utero accorciato...cioè non vorrei che massaggiando possa accorciarsi ancora di più!!!!! Devo informarmi un po'!!! La 34si avvicina, evviva!!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione non ci avevo pensato!!!! Informati, al limite lo fai esterno e basta che comunque idrati la zona :). Ti rendi conto di quanto poche settimane mancano???? Che emozione!!!! Che roba....

      Elimina
    2. Ho cercato un po', mi sembra di aver capito che si può fare dopo la 34esima settimana, appunto....:) intanto io gli do' giù con l'olio di mandorle!!! eh si, manca poco...paura....:)

      Elimina